L'aziendaArea DocumentaleApprofondimentiNovitàFaqContatti
Copyr igene ambientale Copyr igene ambientale
Copyr PCO | Portale dedicato alla disinfestazione

CAMPUS Copyr: Approfondimenti

Una sezione dedicata ad approfondimenti sugli infestanti più
diffusi negli ambienti pubblici e privati.
I contenuti sono realizzati in collaborazione con il DI.PRO.VE.S.
(Dipartimento di scienze delle Produzioni Vegetali e
Sostenibili) - Area Protezione Sostenibile delle Piante e
degli Alimenti dell'Università Cattolica del Sacro Cuore
di Piacenza.

Una sezione in cui potrai trovare informazioni utili sul tema
dell’igiene ambientale e dedicata ad approfondimenti sulle
tecniche migliori per affrontare gli infestanti più diffusi
negli ambienti pubblici e privati.

Approfondimenti ::: Parchi e Giardini pubblici ::: La Processionaria del pino

13 Dic

La Processionaria del pino

La Processionaria del pino

Le pinete nei Paesi del bacino Mediterraneo sono purtroppo caratterizzate dalla presenza di un parassita molto diffuso e pericoloso: la processionaria del pino.

Si tratta di insetti appartenenti all’ordine dei Lepidotteri, famiglia dei Taumetopeidi o, secondo alcune classificazioni, dei Notodontidi (sottofamiglia Taumetopeine). Oltre gli alberi di pino (Pinus nigra e Pinus sylvestris) possono infestare anche i cedri (Cedrus spp.).

La specie non è solo presente nelle pinete ma infesta anche conifere di giardini pubblici e privati e dei parchi, per questi motivi è più facile che le persone ne vengano in contatto.

L’adulto, pur essendo di ragguardevoli dimensioni, difficilmente è visibile di giorno perché è attivo di notte.

Le larve sono caratterizzate dalla presenza di numerosi peli urticanti riuniti in ciuffi e presenti su tutto il corpo. Inoltre hanno l’abitudine di spostarsi formando colonne anche piuttosto lunghe dove ogni larva procede in fila indiana seguendo quella che ha davanti. Tale comportamento ha valso alla specie il nome appunto di processionaria.

Le femmine depongono nei mesi estivi gruppi di uova a manicotto sugli aghi dei pini, da cui dopo circa un mese nascono le larve, in grado di defogliare la pianta quando l’infestazione è importante.

Le larve di processionaria producono fili sericei grazie ai quali inglobano aghi, ma anche escrementi ed esuvie delle larve stesse, fino a formare dei grossi nidi che col passare del tempo diventano compatti e fungono da riparo per le larve nel periodo invernale. Di solito è questo nido che evidenzia la presenza della specie.

Il contatto con le larve provviste, come detto, di peli urticanti può causare notevoli problemi alle persone ma anche agli animali domestici e selvatici.

In Italia dal 1998 la lotta a questo insetto è obbligatoria (Decreto Ministeriale 17.04.1998). Esistono diversi metodi:

- impiego di sostanze chimiche (soprattutto Diflubenzuron) o biologiche (Bacillus thuringiensis var. kurstaki) particolarmente efficace per l’eliminazione delle larve, facilmente raggiungibili quando formano le colonne per salire sulle piante;

- adozione di metodi meccanici, che prevedono la rimozione dei nidi o la loro distruzione con il fuoco, costituiscono però operazioni difficoltose in caso di piante a fusto molto alto;

- uso di trappole per la cattura sia degli adulti (cattura massale con impiego di feromoni specifici) sia delle larve (con trappole collanti posizionate lungo i fusti delle piante e sostituite periodicamente);

- impiego di armi da fuoco, colpendo i nidi per esporre le larve alle basse temperature nel periodo invernale.

 

È bene ricordare che bisogna prestare la massima attenzione nella rimozione delle larve anche morte. Infatti i peli mantengono le loro proprietà urticanti ed è importante quindi proteggere tutte le parti del corpo durante la loro manipolazione.

è stato utile?

Si
No
Grazie per per aver lasciato un feedback.
Hoops! riprova in un secondo momento.

Potrebbero interessarti anche

04 Dic Gli insetti e la loro adattabilità alle nuove costruzioni e ai nuovi modi di costruire 18 Mar Lotta larvicida con bacillus 31 Mag Le arvicole
Copyr PCO | Portale dedicato alla disinfestazione

Richiedi
l'intervento
di un
operatore
abilitato

Se non sei ancora seguito da
un'azienda specializzata, segnalaci il
problema e ti metteremo in contatto
con un professionista e/o rivenditore abilitato.

 

segnala un problema

Copyr PCO | Portale dedicato alla disinfestazione

Iscriviti alla
newsletter

Complimenti!
registrazione effettuata con successo.
Riceverà un email di conferma al sui indirizzo di posta elettronica.
Hoops!
Si sono verificati dei problemi durante la registrazione.
Riprova in un secondo momento!

Se il problema persiste invia un email a copyrpco@copyr.it