L'aziendaArea DocumentaleApprofondimentiNovitàFaqContatti
Copyr igene ambientale Copyr igene ambientale

Ricerca Infestante

In questa sezione sono raccolte le informazioni scientifiche degli infestanti.
In particolare ciascun infestante è presentato secondo la classificazione tassonomica, la descrizione morfologia, la biologia e il comportamento, gli ambienti frequentati e i danni che può causare in caso di diffusione. 

 

Elenco infestanti :::

Si trova frequentemente all'interno degli edifici ma anche all'esterno, per esempio se i suoli sono di natura detritica.

::: Ragni

Ragni

Tegenaria domestica Clerck ragno delle case

Ordine: Araneae | Famiglia Agelenidae

Descrizione morfologica

Adulto
I maschi hanno dimensioni differenti rispetto alle femmine, sono più piccoli: infatti le femmine hanno il corpo lungo dagli 8 agli 11 mm mentre i maschi 6-9 mm. La specie presenta i pedipalpi piuttosto allungati soprattutto nei maschi.
Le zampe sono lunghe, più allungate nei maschi rispetto alle femmine, abbastanza robuste e ricche di peli e setole, adatte a correre;il colore del corpo non è appariscente, varia dal marroncino al marrone giallognolo e sul corpo (prosoma ed opistosoma) sono presenti macchie scure che non formano un disegno vero e proprio.
Individui giovani
I giovani sono molto simili agli adulti, differiscono per le dimensioni e per gli apparati riproduttori non sviluppati.

 

 

Biologia e comportamento

Biologia e comportamento

Gli adulti sono presenti durante tutto l'anno.
Il maschio non mette in atto nessun particolare rito di corteggiamento, l'accoppiamento avviene in tempi molto rapidi. La femmina costruisce ovisacchi rivestendoli con frammenti, li attacca ad esempio a un muro, e al suo interno depone circa 60 uova di colore giallognolo.
Per cacciare, la specie costruisce una ragnatela orizzontale a forma di drappo, con una specie di tubo nel centro che funge da rifugio per il ragno in attesa della preda e durante il consumo di essa.
Le femmine in genere rimangono nascoste nella parte tubolare della ragnatela mentre i maschi tendono a errare per le case in cerca delle femmine, soprattutto nelle ore serali e notturne, o in ambienti ombrosi anche di giorno. Entrambi i sessi si nutrono di insetti.
I luoghi preferiti per la costruzione della ragnatela sono rappresentati da angoli bui e umidi di edifici, in particolare cantine ed anche soffitte, o al margine di finestre a vetri dove più facile può essere l'arrivo di insetti volatori presenti negli edifici e attratti dalla luce esterna. Vecchie case di campagna, depositi di legna o altri materiali, tettoie, garage possono essere ambienti abituali di vita.
All'interno degli edifici le femmine sopravvivono oltre un anno e di solito rimangono nella stessa ragnatela. All'esterno, le femmine non superano l'inverno, in autunno costruiscono l'ovisacco e vi depongono le uova.

Ambienti frequentati

Si trova frequentemente all'interno degli edifici ma anche all'esterno, per esempio se i suoli sono di natura detritica.

Materiali attaccati

Non attacca l'uomo.

Immagine Principale

Danni

Questo ragno non è dannoso all'uomo, spesso però è confuso con un'altra specie, Eratigena agrestis, le cui punturpossono causare dei problemi di salute.

 

 

Potrebbero interessarti anche

Loxosceles rufescens Dufour

<i> Loxosceles rufescens</i> Dufour